Fidel Castro: Concetto di Rivoluzione

Revolución
Es sentido del momento histórico;
es cambiar todo lo que debe ser cambiado;
es igualdad y libertad plenas;
es ser tratado y tratar a los demás como seres humanos;
es emanciparnos por nosotros mismos y con nuestros propios esfuerzos;
es desafiar poderosas fuerzas dominantes dentro y fuera del ámbito social y nacional;
es defender valores en los que se cree al precio de cualquier sacrificio;
es modestia, desinterés, altruismo, solidaridad y heroísmo;
es luchar con audacia, inteligencia y realismo;
es no mentir jamás ni violar principios éticos;
es convicción profunda de que no existe fuerza en el mundo capaz de aplastar la fuerza de la verdad y las ideas.
Revolución es unidad, es independencia, es luchar por nuestros sueños de justicia para Cuba y para el mundo, que es la base de nuestro patriotismo, nuestro socialismo y nuestro internacionalismo.

Fidel Castro Ruz (1ro de mayo del 2000)

25.4.09

Viva il 25 aprile, ma serve una NUOVA RESISTENZA


Da tempo insisto sulla necessità di una NUOVA RESITENZA, da combattere con le armi dell'intelligenza, dell'impegno sociale e della cultura, e, se ci costringeranno, anche con i fucili. Con la determinazione che a Liberazione avvenuta non si consegnino le armi come successe nel 1945. Le rivoluzioni e le conquiste si difendono quotidianamente. Altrimenti ritornano....

Dedico il mio 25 Aprile alle parole di Piero Calamandrei,
che definì la resistenza "... Patto giurato fra uomini liberi che volontari s'adunarono, per dignità non per odio, decisi a riscattare la vergogna e il terrore del mondo'',
alla canzone di Sergio Endrigo, La ballata dell'ex dove dice "....Se il mondo è galantuomo io son figlio di nessuno, vent'anni son passati ma il nemico è sempre là....",
e ad una bellissima frase di Ernesto Guevara "Si no hay cafè para todos no habrà para nadie".

VIVA IL 25 APRILE! ORA E SEMPRE RESISTENZA!

10 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao Elio,
e viva il 25 aprile,i nostri padri i nostri nonni sono stati troppo buoni troppo ingenui ma noi non moleremo mai,io continuero a batermi fino che sono vivo per questa nostra causa,e sfido chiunque a dimostrarmi il contrario.
Non sono un tipo che e stato indotrinato da qualcuno,la mia vita il mio vissuto sono state la mia dotrina e per quello io sempre mi batero
IL COMUNISMO
Ciao Elio,il mio italiano e sempre pessimo ma so che tu mi comprendi.
Un tipo serio

Max ha detto...

FELICE 25 APRILE !!!!!


Ora e sempre RESISTENZA !!
Contro ogni FASCISMO e RAZZISMO !!

ale1980italy ha detto...

Libertà

Eliolibre ha detto...

"Non sono un tipo che e stato indotrinato da qualcuno,la mia vita il mio vissuto sono state la mia dotrina e per quello io sempre mi batero".
Il tuo italiano non sarà perfetto amico mio, ma quel che dici è bellissimo. Grazie di cuore.

Eliolibre ha detto...

Felice 25 aprile anche a te Max. Se tutti i giovani fossero come te! Purtroppo la realtà è ben diversa, un servizio del TG ha messo a nudo il fatto che la quasi totalità dei giovani non sanno nemmeno di cosa si tratti, "l'importante è che sia un giorno di festa" ha detto un'intervistato....

Eliolibre ha detto...

Ale, visto che c'è pure un partito che si fa chiamare Popolo della Libertà e che i fascisti riempiono i nostri media parlando di libertà, è sempre meglio specificare. Per evitare dubbi invito tutti a visitare il sito di Alessio, lo merita veramente.

v. ha detto...

Bel post, la canzone proprio non la conoscevo, grazie
E' vero che singolarmente non riusciremo a cambiare il mondo, ma magari se ognuno fa il suo "pezzettino" di lotta ...

Eliolibre ha detto...

Cara V. vedo che il tuo pezzettino lo stai facendo alla grande. Certo, il panorama politico è deprimente ma non posso non notare segnali di risveglio.
La canzone di Endrigo la puoi trovare sul sito a lui dedicato:
http://www.sergioendrigo.it/

Anonimo ha detto...

w il 25 aprile, giorno importante, purtroppo qualcuno, negli anni sta cercando di rovinarlo. Che cosa hanno a condividere i fascisti, di Salò, con una lotta popolare vera e di libertà. Io penso che in questa giornata, tutti i fascisti o simili dovrebbero stare a casa loro, pensare e vergognarsi. Se vogliono uscire, devono abiurare, senza se e senza ma. Basta con questi incredibili reviosinismi storici. Ricordiamo, che senza il riscatto morale, delle forze partigiane, gli alleati avrebbero raso al suolo l' Italia, come hanno fatto con la Germania. Solo per questo motivo TUTTI gli italiani devo inchinarsi davanti agli eroici partigiani. Per i restanti 1000 motivi, speriamo che un giorno capiscano.
Fraterni saluti Mirco Pereira.

Eliolibre ha detto...

E' bello Mirco che io e te, spesso in disaccordo, ci troviamo perfettamente daccordo su questo tema tanto importante che sta alla base di qualsiasi volontà di vivere in uno stato libero e veramente democratico.
Hasta luego