Fidel Castro: Concetto di Rivoluzione

Revolución
Es sentido del momento histórico;
es cambiar todo lo que debe ser cambiado;
es igualdad y libertad plenas;
es ser tratado y tratar a los demás como seres humanos;
es emanciparnos por nosotros mismos y con nuestros propios esfuerzos;
es desafiar poderosas fuerzas dominantes dentro y fuera del ámbito social y nacional;
es defender valores en los que se cree al precio de cualquier sacrificio;
es modestia, desinterés, altruismo, solidaridad y heroísmo;
es luchar con audacia, inteligencia y realismo;
es no mentir jamás ni violar principios éticos;
es convicción profunda de que no existe fuerza en el mundo capaz de aplastar la fuerza de la verdad y las ideas.
Revolución es unidad, es independencia, es luchar por nuestros sueños de justicia para Cuba y para el mundo, que es la base de nuestro patriotismo, nuestro socialismo y nuestro internacionalismo.

Fidel Castro Ruz (1ro de mayo del 2000)

12.4.10

Nazim Hikmet: Io sono comunista



Dedico queste frasi del poeta turco, Nazim Hikmet, a tutti i miei amici comunisti.


Io sono comunista
Perché non vedo una economia migliore nel mondo che il comunismo.
Io sono comunista
Perché soffro nel vedere le persone soffrire.
Io sono comunista
Perché credo fermamente nell’utopia d’una società giusta.
Io sono comunista
Perché ognuno deve avere ciò di cui ha bisogno e dare ciò che può.
Io sono comunista
Perché credo fermamente che la felicità dell’uomo sia nella solidarietà.
Io sono comunista
Perché credo che tutte le persone abbiano diritto a una casa, alla salute, all’istruzione, ad un lavoro dignitoso, alla pensione.
Io sono comunista
Perché non credo in nessun dio.
Io sono comunista
Perché nessuno ha ancora trovato un’idea migliore.
Io sono comunista
Perché credo negli esseri umani.
Io sono comunista
Perché spero che un giorno tutta l’umanità sia comunista.
Io sono comunista
Perché molte delle persone migliori del mondo erano e sono comuniste.
Io sono comunista
Perché detesto l’ipocrisia e amo la verità.
Io sono comunista
Perché non c’è nessuna distinzione tra me e gli altri.
Io sono comunista
Perché sono contro il libero mercato.
Io sono comunista
Perché desidero lottare tutta la vita per il bene dell’umanità.
Io sono comunista
Perché il popolo unito non sarà mai vinto.
Io sono comunista
Perché si può sbagliare, ma non fino al punto di essere capitalista.
Io sono comunista
Perché amo la vita e lotto al suo fianco.
Io sono comunista
Perché troppe poche persone sono comuniste.
Io sono comunista
Perché c’è chi dice di essere comunista e non lo è.
Io sono comunista
Perché lo sfruttamento dell’uomo sull’uomo esiste perché non c’è il comunismo.
Io sono comunista
Perché la mia mente e il mio cuore sono comunisti.
Io sono comunista
Perché mi critico tutti i giorni.
Io sono comunista
Perché la cooperazione tra i popoli è l’unica via di pace tra gli uomini.
Io sono comunista
Perché la responsabilità di tanta miseria nell’umanità è di tutti coloro che non sono comunisti.
Io sono comunista
Perché non voglio potere personale, voglio il potere del popolo.
Io sono comunista
Perché nessuno è mai riuscito a convincermi di non esserlo.

( NAZIM HIKMET)

10 commenti:

Anonimo ha detto...

Un saluto Elio,
grazie per i tuoi bei articoli ti seguo sempre.
Gastone

Eliolibre ha detto...

Ciao Gastone, mi fa piacere sentirti.
Quì in Italia dopo i disastri elettorali si sta facendo strada una richiesta dal basso di azzerare i vertici della sinistra per ricominciare da zero ripartendo dai veri valori della sinistra. Non sarà un percorso facile ma alla fine i valori umani rivoluzionari prevarranno.
Hasta siempre

Matteo ha detto...

"Io sono comunista
Perché si può sbagliare, ma non fino al punto di essere capitalista".

Bellissima poesia. Ricorda quel pezzo di Gaber "Qualcuno era comunista",

Eliolibre ha detto...

Ottima la citazione di Gaber. Anche se negli ultimi tempi era scivolato paurosamento a destra, forse trascinato dalla moglie femminista finita nel clan berlusconiano....
Hasta siempre compagnero! Ore esempre Socialismo!!!!

Marghi ha detto...

Bellissima! no, nessuno ha ancora trovato un'idea migliore ;-)

"... già ogggi siamo in tanti,... Angela io due che ci frega, forza Giuan l'idea non è morta" Ivan Della Mea

Baci Elio, Hasta la victoria siempre, Marghi

Ps: già, Gaber si era proprio perso ed era scivolto anche nel qualunquismo, purtroppo.

Eliolibre ha detto...

Purtroppo Margherita non è stato il solo, dopo aver cavalcato l'onda della protesta degli anni 60 e 70 molti cantanti, artisti ed intellettuali al primo cambio di vento hanno messo da parte il loro impegno e si sono dedicati al loro conto in banca. Anche questa è una delle cause che hanno precipitato il nostro pese nell'oblio.
Hasta siempre!

angie ha detto...

io da c. libertaria vorrei affrontare una questione che mi è stata fatta notare: che Che Guevara fosse contro a questa idea di comunismo l.?

Eliolibre ha detto...

Anch'io Angie sono fondamentalmente un libertario, però non capisco a cosa ti riferisci quando sostieni che il Che fosse contro "a questa idea di comunismo". Quali sono i punti dello scritto di Hikmet che non ti trovano d'accordo?

angie ha detto...

Nessuno, appunto... forse ero uscita fuori tema: seguendo i miei pensieri avevo messo in relazione Nazim con Fidel, e di conseguenza con il Che, ma non io avevo avuto questa idea (qualcuno più giovane): e cioè che non fosse stata anche anarchica (e di conseguenza antimilitarista) la partecipazione alla rivoluzione cubana, ma unicamente socialista, in quanto anticapitalista!
(ce ne sarebbe da dire, ma non voglio ingarbugliarti oltre, spero di essermi spiegata!)
grazie. ciao

Eliolibre ha detto...

Forse se c'è una critica da fare al movimento comunista internazionale è proprio la carenza del pensiero libertario. Varrebbe la pena riflettere su questo tema.
Ti ringrazio Angie per averlo sollevato